PRESBIOPIA

       La presbiopia è un processo fisiologico legato all’età, in cui diminuisce gradualmente la capacità di messa a fuoco, in particolar modo da vicino. Di conseguenza si tende ad allontanare l'oggetto che si sta osservando, o posizionando l'oggetto sotto un fascio di luce maggiore. La presbiopia si manifesta intorno ai 45 anni di età, dove il cristallino comincia a perdere la sua capacità di messa a fuoco.

        Il cristallino infatti si comporta esattemente con l'obbiettivo di una macchina fotografica dove si contrae o si dilata in base alle necessità dell'occhio di mettere a fuoco l'oggetto.

TERAPIA

        Attualmente, la cura della presbiopia, può essere effettuata in una moltitudine di modi. Dai semplici occhiali o lenti a contatto alla chirurgia laser.

        La chirurgia più diffusa è la quella intraoculare dove si sostituisce il cristallino con lenti multifocali o accomodanti.